Corsica - Camper Club Mutina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Corsica

Diari di viaggio

Vacanze Corsica Agosto 2008di Alice
Equipaggio : 1°Camper [Laika Ecovips 8.1 su Fiat Ducato]= Rita (mamma), Michele (papà), Alice, Tommaso, Giorgio (figli di 14, 10, 8 anni)2°Camper [Laika Ecovips 8.1 su Fiat Ducato]= Giovanna (mamma), Ezio (papà), Martina (figlia di 10 anni)Mercoledì  6 Agosto - SOLENZARA Tempo: soleggiato e asciutto



Partiamo da Livorno  alle 9.00 precise di mattina, dopo una traversata tranquilla di 4 ore e mezza con il mare piatto, arriviamo alla 1 e mezza al sospirato porto di Bastia. Decidiamo subito di dirigerci verso sud per trovare un bel camping sul mare per sistemarci e riposarci.  Andiamo dritti a Fautea e qui, attirati dalla cala dalle acque cristalline, chiediamo "asilo" nel piccolo
campeggio, l'unico nell'ansata di Fautea. Purtroppo è pieno, allora stanchi del lungo viaggio decidiamo di ritornare verso Solenzara dove il nostro amico  Ezio aveva notato un campeggio che prometteva bene. Infatti, dopo aver attraversato Solenzara entriamo nel campeggio: il posto è piuttosto spartano (con le ranocchiette che saltano tra i lavandini dei bagni) ma è compensato dalla posizione e dalla  tranquillità: si è a non più di 20 metri dallo stupendo mare... infatti appena sistemati (sono circa le 17:30) ci tuffiamo... l'acqua è favolosa e il mare un brodino!!!
Giovedì 7 Agosto - SOLENZARA Tempo: soleggiato e asciutto Passiamo ancora la giornata nel campeggio di Solenzara mentre, nel pomeriggio, i nostri due uomini, Ezio e Michele, vanno a studiare la situazione verso Fautea e Palombaggia, con i motorini  caricati nei rispettivi garage.
Venerdì 8 Agosto - PALOMBAGGIA Tempo: soleggiato e molto caldo La mattina ci svegliamo presto e ci mettiamo in moto: prima andiamo a controllare ancora al campeggio della cala di Fautea, ma la risposta è ancora negativa, quindi andiamo a  sistemarci, come programmato, nel "Parcheggio della Palombaggia" che dista 200 metri dalla omonima spiaggia. Questo è un grande parcheggio ben attrezzato per i camper (3,50euro per il la giornata e 10euro per la notte): è tutto sotto la pineta,  vi è il carico e lo scarico e ci sono anche tre doccette all'aperto. Finalmente, dopo aver pranzato andiamo alla famosa spiaggia di Palombaggia: senza dubbio è una spiaggia bellissima con il mare cristallino, ma come c'è da aspettarsi nel mese  di Agosto... è STRAPIENA e rovinata dalle troppe moto d'acqua che circolano!!! Forse per godersela di più bisogna andare nelle calette adiacenti a quella
principale che sono meno frequentate.


Sabato 9 Agosto - PALOMBAGGIA Tempo: nuvoloso la mattina e soleggiato nel pomeriggio ma molto ventilato
La mattina ci svegliamo tutti assonnati perché nella notte c'è stato un vento fortissimo che ha tenuto tutti all'erta. Il tempo è nuvoloso e si prende in considerazione la possibilità di spostarci in giù magari verso Bonifacio. Ma il sole  spunta timido e ci convinciamo ad andare in spiaggia... decidiamo di fare una bella "escursione subacquea": armati di maschere, pinne e macchina fotografica subacquea ci immergiamo tra le diverse calette della spiaggia di Palombaggia; oggi non c'è  tanta gente (forse per il tempo incerto) e, nei fondali meno frequentati delle calette troviamo delle piacevoli sorprese: tantissimi ricci di mare, molti banchi di grossi pesci, un polipetto, diversi gruppetti di "neon" (pesciolini piccolissimi di un  blu fluorescente che si trovano solo in acque pulite) e perfino una bellissima stella marina rosso acceso... Che meraviglia! Il pomeriggio purtroppo c'è un forte vento che ha increspato fortemente il mare, quindi non lo godiamo più di tanto e rinunciamo  all'uscita in canoa che avevamo previsto. Che peccato!


Domenica 10 Agosto - BONIFACIO Tempo: soleggiato ma ventilato
Questa mattina sveglia "di buon ora" (alle 8:30) e partenza con meta Bonifacio... dapprima cerchiamo un camping nei pressi della cittadina, ma sono tutti completi!  Quindi ci sistemiamo in uno dei pochi parcheggi a pagamento per auto che accettano anche i camper e che sono a pochi metri da Bonifacio... iniziamo la visita alle 10.30. Dapprima vediamo la “Marina” cioè la zona del porto, con suoi negozietti  e il porto nel piccolo fiordo... poi la parte più antica, con le viette e i negozi di souvenir dove acquistiamo degli oggettini in sughero, materiale tipico della zona. Mangiamo in uno dei centinaia di ristorantini del centro città che offrono menù  deliziosi e vantaggiosi. Dopo esserci rifocillati, ci incamminiamo e ci dirigiamo verso le "Escalier de roy d'Aragon" delle stupende scale ripidissime (a pagamento 2.50euro a persona) che sono scavate nella roccia dei faraglioni a picco sul mare, proprio  sulle "Bocche di Bonifacio" che meraviglia... una grande fatica per risalire ma ne vale la pena per quello che si vede e che si prova a "scalare" questa scalinata che si dice sia stata fatta costruire dal re Alfonso V d'Aragone dai suoi soldati in una  sola notte!!!Alle tre e mezzo di pomeriggio ripartiamo e andiamo verso Capo la Tonnara ma qui non ci sono camping o aree per camper, si può solo parcheggiare per passare la giornata a mare ma noi cerchiamo un posto dove poter passare la notte. Quindi  andiamo avanti e troviamo un camping (Kevano) un po' caro ma carino, che dista qualche chilometro dal paese di Caldarello ed è a 400 m dalla spiaggia, che è molto bella, ma purtroppo la troviamo con il mare mosso (forse perché è pomeriggio  inoltrato) e molte meduse che arrivano ad arenarsi nella spiaggia.

Lunedì 11 Agosto - CALDARELLO Tempo: soleggiato ma ventilato piacevole

Oggi è una giornata meravigliosa... la mattina, dopo aver appurato che il mare era un olio, tiriamo giù il piccolo gommone e la canoa, con cui ci avventuriamo,  costeggiando la costa, tra gli scogli delle calette... è veramente bellissimo, il mare è pulitissimo e si trovano molti bei pesci e scoviamo anche una stella marina! Anche il pomeriggio è bellissimo, il mare si è solo increspato e non c'è  traccia delle meduse che ieri lo affollavano! Tornati al camping c'è anche posto per una sfida a pallavolo nel campetto in terra del campeggio. Soddisfatti e affamati ci facciamo una doccetta rivitalizzante e ceniamo sotto il bersò naturale di alberi  della nostra piazzola... ahhh... che bellezza!!!
Martedì 12  Agosto – PALOMBAGGIA –TAMARICIO Tempo: bello ma mare molto mosso Questa mattina ci spostiamo da Caldarello e torniamo in su verso la spiaggia di Tamaricio, dove c'è un bel campeggio in cui sgarbatamente una signora ci dice che non  c'è posto; quindi ci dirigiamo verso un'ansata che promette bene e che, in seguito, scopriamo che è una delle tre grandi cale che compongono la spiaggia di Palombaggia. Qui troviamo un parcheggio dove solo verso sera ci sistemiamo definitivamente...  Questo posto è spartano: vi sono solo due doccette e il posto, molto grande, è sfruttato in ogni angolo. La spiaggia è molto vicina ed è una caletta con spiaggia bianca e con acque cristalline, nel pomeriggio purtroppo, ma con grande divertimento  di noi bambini, il mare è molto mosso e si formano grossi cavalloni che sporcano l'acqua ma non tolgono il divertimento!

Mercoledì 13 Agosto - PALOMBAGGIA–TAMARICIO Tempo: soleggiato Oggi è un'altra giornata favolosa... la mattina il mare è abbastanza piatto quindi tiriamo giù la canoa e il gommone e facciamo un bel giretto all'esplorazione dei  grandi sassi che emergono maestosi dal mare, trovando dei fondali veramente molto suggestivi. Anche il pomeriggio prosegue bene e sul far della sera, quando la spiaggia si svuota, montiamo un campo da pallavolo "casalingo" e ci sfidiamo in partitelle  molto entusiasmanti! La giornata si conclude con una doccia... purtroppo le docce di questo posto non sono molto belle come pure i lavandini il cui scarico finisce direttamente per terra creando un "piacevole" effetto stagno! Dopodiché una bella mangiata,  in compagnia delle zanzare che qui in Corsica si danno appuntamento fisso verso le 20.30!
Giovedì 14 Agosto - PALOMBAGGIA –TAMARICIO Tempo: soleggiato Giornata passata bene, nella mattinata e nel pomeriggio ci facciamo un altro giretto in gommone all'esplorazione della bellissima spiaggia di Tamariccio... la sera ci  mettiamo in viaggio verso Corte.

Venerdì 15  Agosto - CORTE Tempo: ventoso con precipitazioni a tratti

La mattina ci svegliamo e siamo nel parcheggio di Corte dove abbiamo dormito tranquilli. La giornata inizia con il sole, la mattina si va a visitare la  cittadella di Corte, caratteristica perché incastonata tra delle belle montagne proprie dell'interno corso, ma il centro non è un gran che... più che altro ci sono dei grandi palazzi antichi ma logori che si sfasciano… e qualche negozietto  caratteristico... l'unico punto molto bello è una torretta da cui si ha una visuale delle montagne che la circondano e della città vecchia e nuova. Dopo aver pranzato decidiamo di arrivare con il camper nel parcheggio dove partono le escursioni  nella "Vallée Restonica" vi sono sentieri di tutte le difficoltà per poter ammirare sia il bellissimo fiume (Restonica) nel quale si può fare il bagno, sia, ma prendendo la navetta, i laghetti (Lavu di Melu 1711m, Lavu di Capitellu 1930m, Lavu  di Goria 1852m, che sono i tre più grandi e importanti). Noi iniziamo una passeggiata molto semplice perché, oltre a non essere preparati a percorsi impegnativi, il cielo si annuvola e si sentono delle gocce, infatti a un circa tre quarti del sentiero  inizia a piovigginare e siamo costretti a tornare indietro. Siamo al camper alle cinque circa quindi, dato il brutto tempo e il vento forte decidiamo di metterci in viaggio verso Sant Florent che raggiungiamo alle sette e mezzo... qui stanchi e affamati  ci fermiamo in un parcheggio vicino al porto, dove pernottiamo.
Sabato 16 Agosto - ST. FLORENT Tempo: nuvoloso e ventoso con sole a tratti Oggi sembra essersi un po' calmato il vento che tirava ieri sera! Andiamo in una spiaggetta carina a 400m del parcheggio, mentre Ezio e Michele vanno a vedere se c'è  posto nei diversi campeggi, infatti tornano poco dopo con buone notizie: mentre noi stiamo in spiaggia loro sistemano i camper nel camping "Acqua Dolce". Il campeggio è carino, ombreggiato e con buoni servizi, ma il mare di queste parti è bruttino,  ma c'è anche da considerare che noi arriviamo da paradisi di mare come Palombaggia... La giornata prosegue bene e la sera usciamo a mangiare nella carina e alla moda (ma piuttosto cara) St. Florent!

Domenica 17 Agosto - ST. FLORENT Tempo: bello ma ventoso nel pomeriggio Anche oggi giornata passata tranquilla, solo che verso il pomeriggio si alza un forte vento che è piuttosto fastidioso. Intanto ci informiamo su alcune calette calette,  in particolare la "spiaggia di Loto", la quale si trova nel Deserto Des Agriates e si può raggiungere solo in gommone (con un 6 cavalli, 40 minuti) o a piedi nel percorso dei Doganieri.


Lunedì 18 Agosto - LOTO Tempo: bello
Oggi decidiamo subito di tirare giù il gommone e la canoa per raggiungere la spiaggia di Loto. (Premessa: il nostro è un piccolo tender di 3,5 m con su un motore da 3.5 cavalli sul quale siamo saliti in 4: 1 adulto e 3 bambini, poi senza accontentarci,  il nostro amico ha una canoa gonfiabile a due, ma, non essendo molto allenato e avendo come partner una bambina, spesso lo si traina col gommone). Dopo un'oretta e mezza di navigazione con il mare piatto ma disturbato dalle tante onde provocate dal passaggio  di potenti imbarcazioni, raggiungiamo la Cala di Loto... la vista che si apre ai nostri occhi è favolosa: una bellissima caletta dalle acque di un azzero cristallino tanto da sembrare un dipinto!!! La spiaggia principale è gremita di gente che viene  portata delle navette che offrono la gita e il mare adiacente è pieno di barche e gommoni ma noi troviamo un piccola caletta vuota dove approdiamo e ce ne "impossessiamo"... Qui la spiaggia è formata da conchigliette che si sono frammentate nel  corso del tempo... è meraviglioso! Dopo essere approdati e sistemati percorriamo un tratto del sentiero dei Doganieri e arriviamo in un punto panoramico che domina la cala... si rimane senza parole... è stupendo! Subito dopo facciamo un bel bagno  nelle acque cristalline e osserviamo i tantissimi pesci che popolano queste tiepide acque! Verso mezzogiorno mangiamo i panini preparati prima di partire e dopo un'altro bagno rinfrescante ci rimettiamo in viaggio per tornare. Oggi è l'ultimo vero  giorno di mare in Corsica e a malincuore ci prepariamo all'ultima nottata in questa terra favolosa!
Martedì 19 Agosto - BASTIA Tempo: bello Eccoci qui alla fine di questa vacanza... che tristezza!!! La mattina ci svegliamo presto, mettiamo via tutto, e partiamo... destinazione: Bastia, alle 11.15 arriviamo, mangiamo e ci dirigiamo verso il  porto dove alle tre e mezza, con un po' di ritardo, salpa la nostra nave.... Che dire, è stata una vacanza bellissima e la Corsica (orientale) si merita un voto molto alto, oltre al mare stupendo, alle acque azzurre, pulite e calde, anche alle aree,  ai parcheggi e ai camping che abbiamo trovato dappertutto e senza troppe difficoltà, l’unica pecca forse è che è un po’ cara e il cibo non è il massimo. ARRIVEDERCI CORSICA!!!



 
Torna ai contenuti | Torna al menu